Poco prima dello stop forzato causa pandemia, avevo studiato a tavolino un nuovo servizio. L’idea è nata dal ritrovarmi, quasi per caso, a fare alcuni preventivi a domicilio.

Quanti di Voi hanno una bici in cantina o sul poggiolo, senza sapere che fare? Varrà la pena sistemarla? Ma quanto costerà? Domande che si ripetono di continuo mentre la bicicletta resta lì ferma, perché spostarla solo per il preventivo vuol dire investire tempo ed energie e se poi non ne vale la pena?

Da queste considerazioni è nato il servizio Toc Toc La Ciclodiagnosi: vengo io da Voi.

L’idea in sé è bella: mi rendo conto che sono di parte, ma fidateVi e leggete come funziona.

Arrivo a domicilio, eseguo in loco una diagnosi della Vostra bicicletta, consigliandoVi al meglio su come procedere. Il servizio è gratuitosenza alcun impegno di eseguire il lavoro: potreste così scoprire che con poco la bici può tornare in forma.

Poi è arrivata la pandemia, il non capire cosa succederà, come muoversi. Nel mio caso specifico anche l’incertezza sull’apertura dell’attività o meno. Insomma, conosciamo bene il caos in cui stiamo vivendo.
Avevo sospeso l’idea perché non è il caso andare in giro, pensavo, le persone non possono usare la bici, lavorano tutti da casa.
Pensavo.

Prese le dovute precauzioni che tutti ormai conosciamo, mascherina, guanti, distanza di sicurezza, a domicilio si può lavorare e non tutti i ciclisti non possono usare la bici, basta pensare ai fattorini in bici o ai ciclisti urbani. Inoltre non siamo tutti a casa, c’è chi continua ad andare al lavoro (in prima linea tutto il personale sanitario, ad esempio).
Un’altra considerazione da fare è la paura di usare mezzi pubblici e l’economia (inteso proprio come risparmiare soldi) nell’uso della bicicletta. Aggiungo anche i consigli dell’OMS in merito: usare la bici per muoversi in questo periodo è caldamente consigliato.
Insomma, come ho valutato di rimanere aperta nonostante il caos burocratico, ho anche pensato ma quante persone in questo momento vorrebbero usare la bici per spostarsi e non sanno come fare.

Ora Vi racconto come funziona in generale e, nella particolarità della situazione, le limitazioni temporanee.

Mi chiamate o mi mandate un messaggio per richiedere un appuntamento, da concordarsi insieme per trovare il momento più adatto.
Il giorno prefissato vengo a vedere la bici e potrete ricevere preventivo immediatamente o entro pochi giorni (dipende dal tipo di intervento richiesto).

Non siete vincolati a eseguire il lavoro. La ciclodiagnosi non ha costi di alcun tipo.

Se, invece, decidete di sistemare la Vostra bici il lavoro sarà eseguito presso la ciclofficina in Via Nizza 124a rosso (tempi e modi da concordare in base al caso specifico).
Zone preferenziali da Molassana a Nervi, ma arrivo ovunque. Unica accortezza: ricordate che mi muovo solo in bici.
Normalmente il servizio è dedicato a qualsiasi tipo di bici, dal ciclista urbano allo sportivo.

Nello specifico della pandemia, è limitato a tutte quelle persone che usano la bicicletta come mezzo di trasporto e/o per lavorare.

Ovviamente verranno prese tutte le precauzioni necessarie per non creare situazioni di pericolo. Ad esempio, proprio di recente ho eseguito una ciclodiagnosi sul pianerottolo di casa, senza entrare.
Per dare il mio contributo in questo difficile momento, corsia preferenziale sarà dedicata al personale medico di ogni ordine e grado e a tutte/i le/i biker che reggono la rete di consegne a domicilio.

Non ho mai eseguito sconti perché considero i miei prezzi congrui e onesti, ma in questo momento, ancora più del solito, voglio veramente poter aiutare, quindi di quell’aspetto non preoccupatevene. Come è sempre stato da che lavoro, una soluzione comune ciclomeccanica ed economica la troviamo. In particolar modo per le categorie sopra citate sarà possibile pagare a offerta libera, in base alla propria disponibilità del momento.

Diffondete il servizio tra i Vostri contatti che pensate possano essere interessati.

Per qualsiasi dubbio, perplessità e/o chiarimento non esitate a contattarmi, tramite il canale che preferite (social, email, telefono): tutti i miei contatti sono qui affianco o in fondo alla pagina.