Di sogni e di determinazione.

Lecco. 14 gennaio. Corso di specializzazione sui freni a disco. Prova pratica di spurgo Shimano.

E mentre armeggiavo con bicchierini, oli e siringhe, alzo lo sguardo e vedo tutti che mi guardano, alchè… potete guardare tutti da un’altra parte per favore che mi mettete soggezione, che sono anche l’unica donna…

Mi ricordo questo momento come il primo vero momento in cui mi sono sentita a mio agio, con gli altri, con me stessa in quella che voglio diventi la mia nuova vita.
Hanno riso tutti, mi hanno incoraggiata perchè stavo facendo un buon lavoro.

Da lì qualcosa è cambiato. Non so cosa: semplicemente non ho più timore di raccontare cosa voglio fare da grande e di condividere il mio sogno.

In questi giorni mi sono dedicata, nel poco tempo libero, alla pulizia del box. Manca il tempo e i soldi per ridipingerlo, finchè non ci dò una mano di bianco più che una futura officina sembra una scannatoio da serial killer.
Faccio tutto con il mio solo stipendio (per fortuna che c’è), quindi ho deciso di non farmi prendere dalla fretta, e di rimanere salda nella mia determinazione, perchè come dico/scrivo sempre, un passo alla volta si percorrono chilometri.

Sono giorni molto stancanti e in cui sicuramente vi sembrerò ripetitiva, ma sopportatemi.

Ho impiegato quasi dieci anni a trovare il mio sogno, ora voglio realizzarlo.
Perchè ve lo dico? Perchè desidero che chiunque inciampi in queste parole, forse sconnesse e rindondanti, trovi la forza di cercare il proprio sogno e, una volta trovato, lotti per realizzarlo: niente rende più vivi.


[Pubblicato 16/03/2017 – Aggiornato 13/10/2017]

Come la pensi...