Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

Come si suol dire… finchè non ci sei in mezzo di certe cose non te ne accorgi.
Ecco, finchè non ho deciso di muovermi sui pedali, non avevo idea di cosa fosse la mobilità sostenibile e men che meno sapevo dell’esistenza della settimana europea della mobilità sostenibile.

Che cosa è?

Provo a spiegarlo con parole semplici.
Ogni anno, dal 16 al 22 settembre (le date sono sempre le stesse), si promuove una settimana di attività a favore della mobilità sostenibile: chiunque, tra provincie comuni regioni stati privati (facenti parte, o comunque connessi, alla Comunità Europea), voglia partecipare può farlo, con le più svariate iniziative, in linea con il tema che viene scelto di volta in volta (ogni edizione ha uno specifico focal theme).
Il tema di quest’anno è Condividere ti porta lontano.
Lo scopo principale è muovere le amministrazioni, locali e non solo, nella direzione di una mobilità diversa: non a caso tra i criteri per la partecipazione c’è la richiesta di attuare almeno una nuova misura a carattere permanente.

Nel mentre scrivevo questo post mi sono chiesta quanti erano a conoscenza di questa iniziativa, quanti di noi sanno che cosa è la mobilità sostenibile.
Io vivo un po’ fuori dal mondo e non faccio testo (niente tv e niente wifi a casa), ma dopo aver lanciato un piccolo sondaggio online ho capito che pochi sono a conoscenza di questa iniziativa, e che tra gli stessi ciclisti non tutti sono informati.
Almeno per quanto riguarda l’Italia, la realtà che vivo quotidianamente, mi sembra che sia vissuta e considerata come un qualcosa per addetti ai lavori.
È anche vero che esistono molti modi di andare in bici, tanti quanti modelli di bici, e che non tutti sono sensibili a questi temi: insomma non è detto che il ciclista sia anche un ambientalista. Ma questa è ancora un’altra storia.

Tornando alla Settimana Europea della Mobilità…

La mia attenzione si è focalizzata su un un punto: manca dialogo e compartecipazione tra cittadino e istituzione.
Ho scoperto l’acqua calda lo so, ma solo ora mi è chiara questa cosa.
Ogni volta che si fa una ciclabile, il cittadino insorge, ma quello stesso cittadino non è stato informato.
Quando si decide di istituire una zona pedonale, o di creare una zona 30 km/h, spesso ci si vede dalla notte al giorno spuntare cartelli stradali: senza compartecipazione tra le parti non si possono comprendere le motivazioni e l’importanza di determinate decisioni.
Non sto parlando di unanimità, non sono così ingenua.

Ad esempio… Oslo.

Oslo, già dal 2012 ha deciso di chiudere il centro alle auto.
Recentemente la notizia è tornata alla ribalta perchè sembrerebbe che dalle ultime dichiarazione ha fatto un dietrofront, decidendo per una chiusura parziale e non totale.
Non entro nello specifico di tutta la questione che è sicuramente complicata, la cosa su cui vorrei focalizzarmi è la campagna informativa che le istituzioni stanno portando avanti fin dall’origine del progetto: spiegano al cittadino il perchè e il come verranno effettuati certi cambiamenti, non tanto per ottenere un consenso unanime (siamo tanti, tutti diversi, credo sia abbastanza utopico pensare di mettere tutti d’accordo), ma piuttosto perchè si è compreso che per far digerire un cambiamento, spiegare cosa ha portato a quel cambiamento può essere utile.

Mobilità sostenibile non è solo bici: la ciclabilità, ossia la mobilità in bicicletta è solo uno fra i tanti aspetti.
Mobilità sostenibile è anche, ad esempio, trasporto pubblico e trasporto elettrico.
Come già detto l’argomento è effettivamente molto ampio e le fonti sono estremamente spezzettate.
La settimana della mobilità sostenbile può essere l’occasione per approfondire direttamente sul proprio territorio, attraverso le iniziative locali.
Per scoprire cosa bolle in pentola
a livello europeo
a livello nazionale
a livello nazionale… in bicicletta

C’è ancora moltissimo da fare.

Lo si deduce dal numero e dal tipo di eventi che sono organizzati nel nostro Paese, però siamo alla dodicesima edizione, e questo è sicuramente un buon segno.

Chiunque voglia darmi spunti di riflessioni in merito alla settimana europea sulla mobilità, o più in generale sulla mobilità sostenbile, chiunque abbia voglia di confrontarsi… è il benvenuto:-)

Settimana Europea della Mobilità Sostenibile | Dal 16 al 22 settembre 2017 ! Condividere ti porta lontano
Settimana Europea della Mobilità Sostenibile | Dal 16 al 22 settembre 2017 ! Condividere ti porta lontano

Per ulteriori approfondimenti:
qui trovate tutte le informazioni più tecniche sulla settimana europea della mobilità sostenibile (sulla partecipazione e lo svolgimento)
– un punto di vista su cosa succede ad Oslo potete trovarlo qui

 

 

 

Come la pensi...