Per vivere oggi in modo sano, bisogna diventare plastici. Non si può pensare a inquadrare la propria Vita all’interno di obiettivi rigidi ben precisi. Se non li raggiungiamo che facciamo?

La Vita è dinamica, cambia continuamente.

Avere obiettivi è importante, farli diventare un’ossessione è un grosso errore. Leggo statistiche e indagine che dicono che la gente vive nell’ansia di un futuro incerto.

Quale futuro è certo? Chi ha la palla di cristallo e ci dice esattamente cosa succederà domani? La verità che ci illudiamo che la Vita sia avere delle cose e ci perdiamo il bello.

La Vita è ora in questo istante, non quando si sarà raggiunto un dato scopo in un dato momento.

Quando penso alla rigidità penso ad una stanza, ogni parete rappresenta il tassello giusto al momento giusto, famiglia figlio lavoro mutuo le ferie ad agosto, tutto in ordine. Ma se manca qualcosa, la stanza non ha più una parete, non è più ordinata, entra vento ed acqua si crea scompiglio.

Ecco perché bisogna essere plastici, flessibili, pronti al cambiamento, capaci di adattarsi, perché attraverso l’adattamento ci si può assestare e ripartire.

Avere obiettivi è importante. Ma obiettivo e ossessione non sono sinonimi.