Quanto ci frega il giudizio degli altri? Quanto ci condiziona anche quando pensiamo che non sia così? Sarebbe forse più giusto semplicemente fregarcene?