fbpx

Listino prezzi: esposto o non esposto?

Ma allora qualche soldo lo guadagni? E che tariffe applichi? Quanto costa sostituire un filo freno, una camera d’aria, oppure mettere una semplice pezza? Racconta anche queste cose; a scrivere sei brava, entra nel cuore del mestiere ne potrebbe nascere un libro, il primo in Italia. Ciao.

Questo è un commento ricevuto sulla pagina facebook, da cui prendo spunto per raccontarVi la storia del mio listino prezzi.

Fin da subito ho deciso di non aver un listino esposto, né online né in ciclofficina.

Non perché i miei prezzi siano segreti ma, più semplicemente, perché non esistono due lavori uguali.
Si potrebbe pensare che il cambio di un cavo sia un lavoro standard, prezzo di conseguenza, ma non è così. Passaggio cavi interno o esterno? Questa semplice considerazione cambia tutto.

Mesi fa ho lavorato al mio listino prezzi, incrociando le mie considerazioni personali con prezzari di colleghi e concorrenti. Ad oggi credo di averlo usato una volta.

In realtà il valore di ogni lavoro consegnato risponde a quest’unica domanda: io quanto pagherei per questo lavoro?

In generale, nella mia ciclofficina, il costo di una manutenzione base varia tra i 25 e i 30 euro, dove per base si intende la regolazione dei freni e dei deragliatori, pulizia e lubrificazione trasmissione e pulizia sommaria della bici. Ma succede anche che una manutenzione base si trasformi in una lotta con il deragliatore anteriore, da un’ora di lavoro diventano quasi cinque, ed ovviamente il prezzo cambia.
Sia chiaro che non si può far pagare il tempo effettivo, il prezzo sarebbe completamente sproporzionato e io stessa, pur sapendo cosa c’è dietro, non lo pagherei. Da queste considerazioni è nata la domanda-mantra per fare i prezzi e posso affermare con una certa soddisfazione che, finora, nessuno ha contestato (mi godo il momento finché dura).

Sono anche convinta che il valore di una riparazione risieda anche nella spiegazione del lavoro svolto.

Non riconsegno mai una bici indicando solo il prezzo, ma racconto che cosa ho fatto, che cosa farei in futuro (ad esempio dopo un tot di nuovi chilometri percorsi) e faccio sempre vedere i pezzi cambiati. Non faccio tutto questo per giustificare il costo, ma perché lo ritengo giusto farlo ed è parte naturale del mio essere ciclomeccanica.

Questo primo mese di lavoro è stato molto significativo e formativo per trovare il mio modo di rapportarmi con i clienti: un listino appeso non può raccontare tutto questo.

Al lavoro sul rimontaggio pedivelle Shimano Sora.
Le foto sono belle perché quando le riguardi rivivi il momento e, in quel momento, la mia amica dietro l’obiettivo mi ha detto “tu ingrassa e taci che io fotografo”. Lei si riferiva alla guarnitura che avevo in mano ma, da sempre in lotta con le diete, le ho risposto “grazie non c’è bisogno che me lo dici tu, ci penso da me.” E ridevamo come due sceme.

Sono stati diversi gli interrogativi affrontati in questo prime settimane, tra me e me, per dare forma alla ciclofficina e avviare l’attività al meglio.

Il primo dubbio: la pulizia della bici.

Se il cliente non lo chiede espressamente la bici si pulisce o no?
Confrontandomi con altri miei colleghi, la risposta a questa domanda si è aperta in due come le acque di Mosé. Da un lato chi afferma una pulizia la si fa, fosse solo che ci devi mettere le mani e dall’altro i clienti non si vergognano a darti la bici così, ridagliela così se non ti chiedono di pulirla.
Per me pulire la bici è un atto di amore verso la bicicletta stessa. Consapevole che potrei essere presa per pazza per questa frase, io le bici le amo proprio, altrimenti non farei questo mestiere. La prima cosa che faccio, dopo averla messa sul cavalletto, è pulirla, così entro in confidenza con il mezzo che ho davanti: una passata di straccio sul telaio, una sgrassata ai deragliatori, la pulizia delle pulegge (dai più maltrattate).
Per me questa fase è parte del lavoro stesso. Nell’unico caso in cui ho smontato le pulegge, perché in condizioni pessime, l’ho fatto presente al cliente, ho aggiunto qualcosa sul totale e non c’è stato nessun problema. Forse è solo fortuna e sono convinta di quanto scritto poco sopra: il valore del lavoro va spiegato.
Invece se un cliente mi chiedesse una pulizia approfondita, che comporta lo smontaggio e il rimontaggio dei componenti, avrebbe un prezzo a parte, perché va oltre la mia routine lavorativa

Così ci perdi. Mi è stato detto anche questo. Credo fermamente che ciò che non entra nel prezzo direttamente, faccia parte di un valore totale che poi nella Vita torna. Non penso di perderci, è un investimento su e per me stessa.

Il secondo dubbio: i pezzi di ricambio.

Per varie situazioni, alcune un po’ spiacevoli, ho fin da subito definito i miei fornitori. Ancora una volta confrontandomi con un collega, mi è stato fatto notare che pagavo troppo le catene. Ammetto di aver passato qualche giorno di dubbio sulla mia gestione ricambi, finché sono giunta ad un’altra domanda diventata un mantra del mio modo di lavorare: metterei questo ricambio sulla mia bici?

In sintesi non farei nulla sulla bici di un cliente che non farei anche sulla mia bici e non riconsegnerei una bici se il lavoro eseguito non soddisfacesse per prima me.

L’esempio di prima non era a caso: ho impiegato cinque ore a regolare un deragliatore anteriore e non ho riconsegnato la bici finché non mi sono potuta dire ora si che ci pedalerei tranquilla.
Questo è il mio modo di lavorare, è lo stesso modo che avevo quando ero operatrice grafica grande formato: non consegnavo qualcosa che non piaceva a me, che per i miei standard non fosse un buon prodotto. Come Vi ho già raccontato la mia psicoterapeuta dice che ho gli standard troppo alti: in quest’ottica è un bene.
Il fatto che impieghi più o meno tempo nel fare i lavori sono sicura varierà, in realtà sta già accadendo: acquisisco manualità ad ogni lavoro fatto. Ma sono convinta che ragionare solo in termini di tempo non sempre sia un modo efficace di pensare.

Concentrazione mentre rimonto il movimento centrale Shimano.

Più che lavorare nel minor tempo possibile, amo lavorare nel miglior modo possibile, il resto si armonizza di conseguenza.

Per tornare al commento da qui è partito questo post:
– Ma allora qualche soldo lo guadagni? Piano piano sto ingranando.
– E che tariffe applichi? Dipende dalla bici: senza vederla indico sommariamente, molto sommariamente, dei range di prezzi. Dopo che l’ho vista le indicazioni si fanno più precise, ma sempre indicative. Solo dopo averci messo mano ed averla osservata bene dico il prezzo.
– Quanto costa sostituire un filo freno, una camera d’aria, oppure mettere una semplice pezza?  Non sostituisco solo i cavi, ma sempre guaine e cavi insieme. So per esperienza che sostituire solo uno dei due componenti è un lavoro fallimentare. E come spiegavo in questo post, e alla domanda sopra, non posso fare prezzi alla cieca. Non metto pezze ma sostituisco la camera d’aria, per due motivi: le pezze non mi danno sicurezza (opinione personale) ed in questo caso specifico il tempo impiegato per mettere una pezza è di molto superiore a cambiare la camera d’aria. È uno dei rari casi in cui conto il tempo del lavoro. Ed anche sostituire la camera d’aria non ha sempre lo stesso prezzo: bici muscolare o bici elettrica?

Quando si ha a che fare con le bici, cambia tutto in pochi minuti, anche davanti a due bici apparentemente uguali. Per questo non espongo un listino e osservo attentamente la bici che ho davanti prima di pronunciarmi sul prezzo.

Se ti è piaciuto condividilo...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
Email this to someone
email
Print this page
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questo form memorizza il tuo nome, la tua email e il contenuto da te scritto, tenendo così traccia dei commenti inseriti in questo blog. Per maggiori informazioni leggi la privacy policy del sito: troverai tutte le informazioni su dove, come e perché vengono memorizzati questi dati

Accetto di rilasciare i miei dati per poter commentare questo post.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto