Relax

Adriana, quasi 40 anni, perseverante, determinata, pazza quanto basta, 5 gatti, buddista.

Una laurea in ingegneria mai presa ed un percorso personale che mi porta ad essere oggi una ciclomeccanica, ciclista urbana e cicloviaggiatrice.

Sono stata geometra, barista, grafica ed operatrice grafica grande formato. Circa 4 anni fa sono risalita in sella dopo più di 20 che non pedalavo e da quel momento è cambiato tutto: ho girato un po’ l’Italia, ho frequentato parecchi corsi di ciclomeccanica ed ho costruito la mia nuova quotidianità di ciclista urbana.

La bicicletta è il mio mezzo di trasporto preferito: ogni spostamento, corto o lungo non importa, diventa un viaggio dentro se stessi.
La bicicletta è anche il mio lavoro: sono ciclomeccanica, aggiusto biciclette.

Il piacere di andare in bicicletta è uno di quei piaceri di una volta che hanno il diritto di ritornare perché insostituibili.
Dalla sella della bicicletta vediamo il mondo in modo un po’ diverso, lo cogliamo in un certo senso dall’alto. Muovendoci ad una velocità
che ci consente di leggerlo bene, lo gustiamo nei suoi particolari e possiamo soffermarci su dettagli interessanti e suggestivi.
(Dino Villani)