Ben approdati:-)

Io sono Adriana, quasi 40, perseverante, determinata, pazza quanto basta.
Circa 4 anni fa sono risalita in sella dopo più di 20 anni che non pedalavo… è cambiato tutto.

Questo è il mio blog: racconto la mia esperienza a pedali, dai viaggi alla quotidianità, attraverso argomenti nuovi anche per me.

Pensate ad una bicicletta, all’universo che le ruota intorno: questo blog è un pezzo di quell’universo.

Buona permanenza, buone pedalate e buona vita:-)

CHI SONO

CONTATTI

Logo_tondo_400px

Kappaò.

Le iniziali k.o. stanno per knock out, termine che in inglese indica la sconfitta di un pugile che viene messo fuori dalla gara prima del termine o, come si dice in gergo pugilistico, prima del limite. Alla lettera knock out significa “colpo fuori”, cioè “colpo (che mette) fuori (combattimento)”. (Fonte Corriere.it) Quanto è difficile prendersi…

Continua qui...
Controvento: copertina.

Tutte le emozioni del mondo in un libro.

ll modo in cui le persone mi hanno accompagnato durante il viaggio, aiutandomi in qualsiasi modo potessero, è ciò che mi ha fatto continuare ad andare avanti finora. Che si tratti di una piccola somma, di un letto o di un pasto lungo la strada, sono queste le cose che mi hanno permesso di arrivare…

Continua qui...
Portachiavi

Non mi posso permettere proprio un bel niente: ora basta!

È qualche giorno che penso se scrivere o meno questo post, in fondo essere nervosa e polemica non fa bene agli affari, giusto? In teoria però essere se stesse dovrebbe essere vista come una cosa positiva… in teoria. Non è un caso che da qualche giorno l’asma non mi molli, e sebbene io sappia che non…

Continua qui...

L’ultimo lunedì.

Sono arrivata in stazione prestissimo, ho preso l’autobus e, non sapendo calcolare bene i tempi, sono arrivata quasi con un’ora in anticipo. Ecco una delle tante cose che mi ha insegnato questo corso: usare i mezzi pubblici. Dall’età di 14 anni ho sempre girato in motorino, sviluppando una vera e propria avversione per gli autobus,…

Continua qui...
Antonello Loreto: primo piano.

Antonello Loreto: il coraggio di fare lo scrittore.

Antonello è un mio amico, conosciuto online (il lato buono del web), con cui ho organizzato due presentazioni in occasione dell’uscita dei suoi libri. Ha scritto due libri, La Favola di Syd e Un’Altra Scelta (entrambi acquistabili in versione cartacea o e-book), prossimamente in uscita con il terzo, che non vedo l’ora di avere tra le…

Continua qui...
Genova all'alba

Il ritmo naturale delle cose.

Se potessimo seguire i nostri ritmi biologici più naturalmente, sono convinta saremmo più produttivi e soddisfatti. Questo è un mio tweet di qualche mese fa e rispecchia in pieno quel che sto vivendo ora, a distanza di settimane da quando ho formulato questo pensiero. Faccio un passo indietro: riassunto delle puntate precendenti. Sono Adriana, più…

Continua qui...

Fuori programma.

Quanti pensieri possono transitare nella testa? Su quante cose si riesce a lavorare contemporaneamente? Su quante bisogna lavorare per cambiare la propria vita, per elevarla ad un altro livello, per migliorarla? Rientro da Monza con il treno delle 18.25 da Centrale, e non riesco a smettere di pensare. Einaudi nelle orecchie e rifletto su come…

Continua qui...
Il cielo di Monza

Qual è il giusto prezzo?

Quanto siamo disposti a pagare un lavoro? Siamo veramente in grado di valutare il costo del lavoro? Siamo realmente consapevoli di cosa influenza il prezzo che paghiamo? Queste sono domande che mi porto dietro da un po’, e che negli ultimi giorni sono ritornate prepotenti. Ho iniziato a studiare per il mio listino prezzi e, non…

Continua qui...

Giro di boa.

Ad aprile di tre anni fa ho avuto un esaurimento nervoso. Non è la prima volta che ne parlo e non è la prima volta che affermo che quell’evento è stato uno dei momenti più importanti della mia Vita. Mi ricordo benissimo quel giorno, la sensazione, il non riuscire a smettere di piangere. Mi ricordo…

Continua qui...
Deragliatore anteriore

Aggiustare o sostituire: qual è la cosa giusta?

In un’epoca in cui nessuno aggiusta più, ma ci si limita a buttare via e cambiare, la differenza la fa chi va oltre questo approccio. Ma qual è il limite reale e concreto con questo modo di approcciarsi ai problemi? Tutto è progettato per non durare, si sa da anni che Apple rilascia sul mercato…

Continua qui...

Le mie scuse.

Credo sia giusto e corretto scusarmi con chi mi segue e mi legge, per la latitanza dell’ultimo periodo e il non aver rispettato gli impegni presi, soprattutto quelli di pubblicazione. Non c’è menefreghismo nel mio comportamento, ma solo stanchezza, fisica e mentale. Siamo al giro di boa: ho fatto 6 lunedì su 12 di corso,…

Continua qui...
Serie sterzo aperta

Post estemporaneo di una domenica di febbraio.

Ieri mi sono chiusa nel box e, nell’ordine, ho revisionato il mozzo posteriore, rigenerato le pastiglie posteriori, sostituite quelle anteriori, revisionato la serie sterzo sostituendo le sfere, regolato i deragliatori e i freni. Il mozzo lo avevo lasciato in sospeso da martedì, chiudendolo aveva un leggero gioco, ed essendo la mia bici, avevo deciso di riprendere il…

Continua qui...